Tutte le news

I giovani industriali di Napoli tengono in vita il passato

11 maggio 2011

I giovani imprenditori di Napoli finanziano un restauro alle Catacombe di San Gennaro


L’arcosolio di una Donna Cerula delle Catacombe di San Gennaro, tomba unica nel suo genere, ritratto suggestivo tra due evangeliari aperti, è stato restaurato grazie al Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali. L’organismo presieduto da Andrea Bachrach ha infatti devoluto alla cooperativa La Paranza, che gestisce le Catacombe, il ricavato realizzato con biglietti e sponsorizzazioni alla Festa di Natale 2010, permettendo di riportare all’antico splendore un’opera di grande valore artistico e documentale.

Il restauro sarà presentato mercoledì 13 aprile alle ore 19.00, durante la ricorrenza della traslazione del corpo di San Gennaro alle Catacombe.

Alla cerimonia interverranno, tra gli altri, il Cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe, il Presidente del Gruppo Giovani dell’Unione Industriali, Andrea Bachrach, e il Direttore delle Catacombe di San Gennaro, padre Antonio Loffredo.

Il restauro della Donna Cerula si inquadra nella campagna di adozione dei restauri al Rione Sanità di Napoli, denominata “Teniamo in vita il Passato”.

“Con i fondi incassati alla Festa di Natale – spiega Bachrach - i Giovani Imprenditori finanzieranno anche un viaggio a Parigi di un gruppo di bambini della Casa dei Cristallini del rione Sanità, accompagnati da alcuni operatori. Intendiamo con queste iniziative contribuire alla rinascita di un quartiere dal contesto difficile ma pieno di storia e dalle grandi tradizioni che, come dimostra quotidianamente l’azione di Padre Loffredo e dei suoi ragazzi, ha ancora grandi potenzialità”.